Cosa sono, definizioni, informazioni base

Prevenzione e trattamento

Consigli in 6 punti per il trattamento e la prevenzione delle ulcere croniche. Le ulcere croniche, fra cui ulcere vascolari, da decubito, da piede diabetico, rappresentano un significativo problema di salute pubblica e un carico economico importante per il sistema sanitario...

le ulcere del piede diabetico, in particolare, generano costi molto elevati in termini di morbilità, mortalità e spesa sanitaria (Williams).

Il corretto inquadramento delle ferite e la pronta gestione delle fasi principali del processo di guarigione, consentono di controllare la progressiva chiusura delle piaghe.

Contestualmente è fondamentale:

1: Gestire le cause scatenanti l’insorgenza delle ferite

  • deficit vascolari per le ulcere degli arti inferiori
  • neuropatia per i pazienti diabetici
  • scorretta mobilizzazione per i pazienti allettati o immobilizzati

2: Prevenire le possibili complicanze che portano molto facilmente a una cronicizzazione delle ferite

  • infezione, macerazione, margini non proliferativi

3: Scegliere materiali di medicazione appropriati

  • seguire esattamente le indicazioni e le modalità d’uso

4: Scegliere materiali di medicazione che permettano una buona qualità delle cure per il paziente

  • riduzione in sicurezza della frequenza dei cambi di medicazione
  • gestione non traumatica del cambio di medicazione

5: Controllo di parametri clinici

L’ausilio di concetti clinici come quello della “preparazione del letto della ferita” (WBP) consentono di guidare il trattamento delle ferite attraverso il controllo di parametri clinici chiave che possono, correttamente gestiti, accompagnare la guarigione delle ferite:

  • eliminazione dei tessuti cutanei non attivi (necrotici):
  • sbrigliamento o debridement enzimatico (collagenasi)
  • autolitico (medicazioni avanzate);
  • chirurgico/meccanico

6: Controllo e gestione della carica batterica sulla ferita:

  • antisettici a lento rilascio (cadexomero iodico, argento)
  • controllo dell’umidita presente sulla ferita:
  • medicazioni avanzate assorbenti (schiume di poliuretano, fibre gelificanti)
  • gestione dei margini della ferita/epitelizzazione:
  • protezione dei margini e della cute perilesionale (protettivi cutanei, ad es. pasta ossido di zinco).


I nostri collaboratori...