Tutte le tipologie

Prevenzione e trattamento delle piaghe

ulcera da pressione

Ulcera da pressione

Nelle ulcere cutanee di qualunque eziologia è fondamentale la terapia combinata sia locale che sistemica.
Per quanto riguarda la terapia locale è di esclusiva gestione del personale sanitario con qualifica medico-chirurgiche ed infermieristiche per la conoscenza della tipologia della lesione, delle possibili complicanze, e della specificità delle sostanze da utilizzare. La terapia sistemica è altrettanto importante e specifica in base alla natura dell'ulcera, e la fitoterapia può essere di aiuto.
Ad esempio per le ulcere venose, che rappresentano la maggior parte, insieme alla terapia locale è importante intervenire sul microcircolo e sul ritorno venoso per ridurre l'edema veno-linfatico e migliorare gli scambi tissutali di ossigeno. In questo caso può essere d'aiuto l'integrazione a livello sistemico con estratti di flavonoidi ad attività antiossidante come la bromelina (Ananas) Escina (ippocastano) Antocianosidi del Mirtillo (BREAFLOG compresse) Rutina , Meliloto (BREAVEN)

Linee Guida Toscana e Emilia Romagna

Le piaghe da decubito sono ferite invalidanti, fastidiose e dolorosissime, soprattutto quando vengono coinvolti anche gli strati più profondi della pelle; tuttavia, queste lesioni possono essere prevenute con l'ausilio di familiari o di personale sanitario competente, attento alle necessità del paziente...

Ecco i consigli basilari:

  1. Cambiare spesso la posizione del paziente → stimolazione della circolazione

  2. Attenta e scrupolosa igiene del corpo → per evitare infezioni batteriche

  3. Seguire una dieta sana e bilanciata → una dieta ricca di liquidi, proteine, vitamina C, zinco e altri minerali promuove la rimarginazione delle ferite. In questo caso possono essere utili integratori alimentari o integratori vitaminici (TOTARGIN - BREAVIT).

  4. Avvalersi di cuscini, materassi adeguati, bende e garze sterili, medicazioni.

  5. Prestare attenzione ad eventuali patologie preesistenti (es. disturbi epatici, renali, gastrici ecc.) → ricordare sempre di far assumere medicinali specifici per trattare queste malattie

Da ricordare che le piaghe da decubito non possono regredire spontaneamente: i sussidi terapeutici sono infatti indispensabili per la guarigione delle ferite e per abbattere il rischio di complicanze.

Le informazioni sui Farmaci per la cura delle Piaghe da Decubito non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci per la cura delle Piaghe da Decubito.