F.A.Q. Piaghe da decubito

In quali zone del corpo si formano più di frequente?

Le piaghe da decubito, si formano sempre nelle regioni anatomiche dove ci sono salienze ossee che con la pressione continua della posizione forzata (pazienti lettizzati per lungo tempo e costretti a posture obbligate) provocano un'ischemia con sofferenza tissutale.

Le ulcere da pressione si possono sviluppare su ogni punto del corpo. Le localizzazioni classiche e più frequenti sono a livello della regione sacrale (30-40%), del tallone (15-20%), della regione ischiatica (5-15%), all’altezza dei grandi trocanteri (10-15%) e dei malleoli laterali (6-7%).

Circa il 95% dei casi di decubito si manifestano in queste localizzazioni. La sede delle lesioni varia naturalmente a seconda del tipo di posizione nella quale un corpo è forzatamente immobilizzato:

  • POSIZIONE SUPINA: sacro, talloni, apofisi spinose vertebrali, spina della scapola, nuca.
  • POSIZIONE LATERALE: trocantere, cresta iliaca, malleoli, bordo esterno del piede, ginocchio spalla, regione della scapola, gomito, padiglione auricolare, zigomo.
  • POSIZIONE PRONA: zigomo, regione temporale, padiglione auricolare, arcate costali anterolaterali, spina iliaca antero-superiore, ginocchia.
  • POSIZIONE SEDUTA: gomito, regione del coccige, tuberosità ischiatiche, angoli di sporgenza costale nei cifoscogliotici, aree compresse ai bordi della sedia da ciambelle cuscini o padelle.

I nostri collaboratori...